L’importanza di dire no

Quante volte ci è capitata la situazione in cui una persona ci chiede qualcosa che non vorremo fare, che non fa parte di noi, ma che in qualche modo ci sentiamo costretti a fare, pur controvoglia. Sono proprio queste occasioni che a lungo andare non ci fanno sentire completamente noi stessi e possono creare dei fastidiosi disturbi, come il classico nodo alla gola.

Quando si vive con la paura di dire di no, di non essere come gli altri vorrebbero o di non soddisfare i loro bisogni, in realtà stiamo mettendo al primo posto le esigenze altrui, senza ascoltare noi stessi.

Se noi sapessimo quanto è importante tenere lontane le persone che invadono il nostro spazio vitale, invasioni di cui peraltro spesso non ci accorgiamo neppure, lo faremmo immediatamente. Invece ci troviamo spesso a fare cose che inizialmente non vorremo ma che poi, complice l’abitudine, ci troviamo a fare magari per anni, e che non ci appartengono per nulla.

Così facendo, perdiamo la nostra unicità, la nostra immagine interiore.

Uno dei sintomi più comuni dell’ansia, che nasce dalla paura di esprimere se stessi e di dire di “no”, è proprio il nodo alla gola.

La sintomatologia ansiosa si può sintetizzare con il termine “angor” che significa “stringere” ed esprime il senso di costrizione che si prova quando ci vengono fatte delle richieste o dette delle cose, a cui noi vorremo rispondere con qualcosa di nuovo o diverso, ma non siamo ancora abbastanza convinti di farlo, sicuri di noi stessi o abbiamo paura delle conseguenze.

La gola rappresenta il ponte fra il nostro mondo interno e quello esterno, ma può diventare una strettoia che fa da “tappo” e impedisce di comunicare efficacemente il nostro modo di essere e di pensare. In questo senso il disturbo “mira” a farci prendere coscienza delle parole non dette, ci costringe a dirle.

Consigli pratici per imparare a dire di no:

  • Ascoltati di più
  • …….

 

 

Continua a leggere sul libro  L’ELISIR DI NUOVA VITA

 

 

tag: impara a dire no, difendi il tuo spazio, difenti il tuo tempo, non farti comandare

(Visited 33 times, 1 visits today)